Lambrusco: assapora la nuova generazione

Into Wine Page 1 Image 0001 40 816x544

La rivista canadese NUVO rivaluta il nostro Rosso Frizzante con un articolo firmato da Rod Phillips.

It’s high time to taste it again ovvero è giunto il momento di assaggiarlo di nuovo.  Rod Phillips esperto e storico di vini, racconta la rivalutazione del lambrusco da ‘Coca-Cola Italiana’ a vino serio e di alta qualità.

Nuovi metodi di produzione per risultati impressionanti: la nuova generazione di lambrusco mostra aromi e sapori complessi, buona struttura e tannini gradevoli. Oltre al Metodo Charmat – scrive Phillips – ci sono anche il Metodo ancestrale e il Metodo Classico o tradizionale, entrambi associati a vini spumanti di qualità superiore.

Molti produttori utilizzano più di un metodo, differenziando la grande dalla piccola distribuzione, ma c’è anche chi produce interamente utilizzando il metodo tradizionale e chi preferisce il Metodo Charmat, che prevede la rifermentazione in autoclave.

Ci sono più di tre dozzine di produttori di lambrusco a Modena, molti dei quali offrono caratteristiche distintive sul vino. La stragrande maggioranza del lambrusco è fatta in quello che potremmo definire come lo stile tradizionale, ma la nuova generazione di viticoltori ha alzato il tiro e sta producendo vini spumanti degni di ogni tavola.

Una volta assaggiati questi nuovi lambruschi, sarà difficile immaginare che presto non otterranno il riconoscimento che meritano.

Potete leggere l’articolo originale cliccando qui.